window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-Z5QNTDCLLT');

Circa Uil Basilicata

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Uil Basilicata ha creato 60 post nel blog.

BILANCIO SOCIALE INPS, TORTORELLI (UIL): “POLITICHE ATTIVE LAVORO PER SUPERARE SACCHE POVERTÀ E CIG”

Di |2021-07-16T17:38:36+02:0016 Luglio 2021|In Evidenza, Segreteria Generale|

“La pandemia ci ha messo di fronte a situazioni nuove per tanti aspetti inedite. Uno dei primi temi affrontati dal sindacato, insieme a Confindustria, con le Prefetture e i datori di lavoro è stato come riaprire le aziende, perché tutti abbiamo messo al centro il tema importante della ripresa del lavoro”. Lo ha sostenuto il segretario generale della Uil Basilicata Vincenzo Tortorelli intervenendo alla presentazione del rendiconto sociale dell’Inps per il 2019-2020 sottolineando che “il bilancio sociale INPS ci restituisce una lettura dell’assetto sociale della nostra regione dove ancora sono presente tante sacche di povertà. Bisogna dunque rafforzare [Leggi tutto]

PRIORITÀ AL PATTO PER IL LAVORO

Di |2021-07-08T12:24:35+02:007 Luglio 2021|In Evidenza, Segreteria Generale|

Dopo il Rapporto di Bankitalia sull’andamento economico in Basilicata quello mensile dell’Istat. I numeri della sofferenza causata dalla pandemia sono ancora molto visibili nel nostro mercato del lavoro. Il dato di maggio, diffuso dall’Istat, pur mostrando una lievissima ripresa occupazionale nell’ordine dello “zero virgola”, mantiene intatta la criticità della maggiore difficoltà delle donne ad entrare e rimanere nel mercato del lavoro come testimoniano sia il dato della flessione occupazionale femminile, che l’ampio e strutturale gap delle lavoratrici rispetto ai lavoratori che presenta una forbice di 18,1 punti percentuali. Inoltre, nonostante resti purtroppo alto il tasso di disoccupazione, che [Leggi tutto]

PROGETTO CENTRALE GAS A MELFI, TORTORELLI: “IMPORTANTE TASSELLO PER IL NUOVO DISTRETTO ENERGETICO”

Di |2021-07-08T13:01:19+02:007 Luglio 2021|Comunicati UIL, Segreteria Generale, Senza categoria|

“Il Progetto di realizzazione a Melfi, entro il 2022, di una centrale di gas naturale (metano), ad opera della multinazionale Wärtsilä, è una buona notizia che va nella direzione indicata da tempo dal sindacato di realizzare nell’area San Nicola di Melfi un nuovo distretto energetico, non solo a servizio dello stabilimento Stellantis e dell’indotto, ma in linea con i complessi e strategici programmi di transizione energetica contenuti nel PNRR”. È il commento del Segretario regionale della UIL, Vincenzo Tortorelli, per il quale “la Basilicata deve perseguire l’obiettivo della graduale cessazione della produzione elettrica con carbone, compensata oltre che [Leggi tutto]

Denunce a Inail infortunio lavoro da Covid, Tortorelli (Uil): “Non abbassare la guardia”

Di |2021-06-30T11:46:45+02:0030 Giugno 2021|In Evidenza, Segreteria Generale, Senza categoria|

Il 17esimo report sugli infortuni sul lavoro da Covid-19, pubblicato dall’Inail, conferma la necessità in Basilicata, in tutti i luoghi di lavoro, di non abbassare la guardia e quindi del più rigoroso rispetto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e parallelamente di proseguire e intensificare la campagna vaccinale anche in azienda o ufficio. Lo evidenzia il segretario regionale della Uil Vincenzo Tortorelli sottolineando che secondo i dati Inail le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 alla data del 31 maggio scorso in regione sono aumentate di 29 casi (+3,3%), di cui 10 avvenuti a maggio, 15 ad aprile e [Leggi tutto]

«Dopo il Covid serve una vera svolta»

Di |2021-06-30T11:34:40+02:0027 Giugno 2021|In Evidenza, Segreteria Generale|

Il Rapporto di Bankitalia sulle conseguenze del Covid in Basilicata ha l’effetto di una nuova «doccia fredda» sulle aspettative per la ripresa. La Uil lucana ha dedicato nei giorni scorsi il consiglio confederale regionale per un approfondimento e per adeguare proposte ed idee. Segretario Vincenzo Tortorelli dal tunnel della pandemia non si intravede ancora la luce? «Abbiamo attraversato la pandemia con gravi perdite, una privazione dolorosa, una sorta di spaesamento. Questa crisi è un fenomeno che ha investito tutti e tutto ed ha coinvolto le ideologie, la politica, l’economia, la tecnica, l’ecologia, ed ogni aspetto delle nostre vite. Tuttavia, [Leggi tutto]

SANITÀ, IN BASILICATA QUADRO POCO RASSICURANTE. CGIL CISL UIL BASILICATA: “DI FRONTE ALL’IMMOBILISMO DI QUESTA GIUNTA, PRONTI ALLA MOBILITAZIONE”

Di |2021-06-29T18:54:32+02:0023 Giugno 2021|Comunicati unitari|

La percezione che i lucani hanno della sanità non corrisponde all'edulcorato racconto che se ne fa. Della sanità di eccellenza vi sono poche tracce. Tra screening e prestazioni sanitarie che, in particolare a Matera, stentano a ripartire, il quadro complessivo non è affatto rassicurante. E se allarghiamo l'orizzonte alla sanità privata appare ancor più evidente quanto si continui a viaggiare sul filo del rasoio. Lo affermano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Basilicata, Angelo Summa, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli. “Anche l'ultimo allarme lanciato sulle case di riposo continuano i segretari - dà la dimensione di come [Leggi tutto]

La proposta della Uil per la ripresa economica dopo il Covid

Di |2021-06-29T18:43:35+02:0023 Giugno 2021|In Evidenza, Segreteria Generale|

Illustrata dal Segretario Tortorelli durante il Consiglio Regionale Confederale della Uil Basilicata Affrontare i nodi dopo Covid con una visione di medio-lungo termine, attraverso la collaborazione tra forze che hanno “gambe e testa” nei diversi mondi sociali: è l’indicazione del Consiglio Regionale Confederale della Uil della Basilicata che si è riunito oggi a Potenza aperto dalla relazione del segretario regionale Vincenzo Tortorelli. Il dibattito e la riflessione dei dirigenti Uil precede la mobilitazione decisa unitariamente da Cgil, Cisl, Uil con tre manifestazioni nazionali sabato 26 giugno tra le quali quella per il Sud a Bari con la partecipazione del segretario nazionale Pierpaolo [Leggi tutto]

STELLANTIS: TORTORELLI (UIL), DEFINIRE UNA ROAD MAP PER MELFI DA OGGI AL 2024

Di |2021-06-29T18:35:46+02:0016 Giugno 2021|In Evidenza, Segreteria Generale|

Come abbiamo già dimostrato con l’assemblea del 22 maggio scorso davanti ai cancelli dello stabilimento di Melfi Stellantis, i sindacati confederali rafforzano l’impegno a fianco dei lavoratori e dei sindacati di categoria in questa nuova fase epocale per il futuro del comparto automotive in Basilicata. Per far fronte alla grande sfida dell’elettrico e per sostenere il nuovo piano industriale per Melfi che non solo salvaguardi occupazione e produzione ma ne rilanci la competitività internazionale c’è bisogno di una strategia e di proposte chiare e condivise da tutti i soggetti sociali ed istituzionali in campo. Per questo dopo i primi [Leggi tutto]

CGIL CISL UIL: UN PERCORSO DI MOBILITAZIONE A SOSTEGNO DI UN NUOVO PATTO PER LO SVILUPPO

Di |2021-06-29T18:32:03+02:0015 Giugno 2021|Comunicati unitari, Senza categoria|

Un percorso di mobilitazione nei territori, allargando il confronto ai sindaci e alle associazioni locali, a sostegno del documento unitario sindacale “Un patto per il lavoro e per il rilancio dopo la crisi. Le visioni e i progetti per trasformare il Paese e la regione”, con l’obiettivo di costruire insieme la “Basilicata di domani”. Lo hanno deciso gli Esecutivi Unitari di CGIL CISL e UIL di Basilicata che si sono riuniti oggi a Potenza per fare il punto della situazione e attualizzare la proposta presentata da tempo alla Giunta regionale in rapporto all’enorme mole di risorse che in Basilicata [Leggi tutto]

SERVE UNA TERAPIA D’URTO NELLE POLITICHE PER IL SUD

Di |2021-06-29T18:27:30+02:0013 Giugno 2021|In Evidenza|

Per scongiurare i rischi di amplificazione delle disuguaglianze tra persone, settori e territori nel Mezzogiorno, acuiti dai dati contenuti nel Rapporto Svimez “Il lavoro nella pandemia: impatti e prospettive per persone, settori e territori”, ci sono almeno due fronti da presidiare: lo strutturale disallineamento tra domanda di lavoro delle imprese e i livelli di competenze maturate dai giovani italiani più istruiti al primo ingresso nel mercato del lavoro; la graduale riduzione delle misure di sostegno a imprese e lavoratori. Questo perché la crisi economica e sociale seguita all’emergenza sanitaria ha avuto effetti estremamente significativi su una struttura del mercato [Leggi tutto]

Torna in cima