TORTORELLI: ACCELERARE PROGETTI REGIONE PER IDROGENO VERDE DA CANDIDARE AL PNRR

Di |2022-02-16T15:09:28+01:002 Febbraio 2022|Segreteria Generale|

Non c’è tempo da perdere. L’Avviso pubblico del Mite per i territori che intendono realizzare in aree industriali dismesse (dal PNRR 500 mln €, 50% alle Regioni del Sud) centri di produzione e distribuzione di idrogeno, prodotto utilizzando unicamente energia da fonti rinnovabili, ha fissato il termine all’11 febbraio 2022. Nelle scorse settimane, la Regione Marche, anticipando la pubblicazione dell’avviso, ha avviato una procedura regionale per velocizzare l’iter delle proprie candidature. Non possiamo perdere l’opportunità di candidare ufficialmente la Basilicata ad ospitare centri di trasformazione energetica per la produzione di energie alternative, incluso l’idrogeno, prima che Eni pensi ad [Leggi tutto]

Effettuare vaccinazioni anche nelle farmacie e reale condivisione sul piano strategico | La proposta di Tortorelli (Uil) e Vaccaro (Uilp)

Di |2022-01-21T14:08:29+01:001 Gennaio 2022|Comunicati UIL, Segreteria Generale|

“Quello che ci lasciamo alle spalle è stato un anno assai complesso, soprattutto per il perdurare della crisi sanitaria legata al Covid-19, per l’emergenza lavorativa, economica, per la crisi demografica che sta investendo la nostra Basilicata. Un anno difficile ma che, con l’avvio della campagna vaccinale, ci ha sta avviando verso un cammino che, siamo sicuri, ci porterà presto ad uscire fuori da questo incubo. Ma serve pazienza, costanza, tenacia. Quella tenacia caratteristica di noi lucani. E un maggiore impegno delle istituzioni regionali sui vaccini ma anche sulla programmazione strategica per ripartire”. È con queste parole che i segretari della [Leggi tutto]

ABBANDONARE L’INCAPACITÀ DI VISIONE E AFFRONTARE LE SFIDE CON UNA TRAIETTORIA COMUNE

Di |2022-01-21T14:11:46+01:001 Gennaio 2022|Comunicati UIL, Segreteria Generale|

L’anno che si chiude è stato particolarmente intenso per i lavoratori, i cassaintegrati, le donne, i giovani, i pensionati e di conseguenza i sindacati. Poche settimane fa abbiamo partecipato alla manifestazione di Bari per lo sciopero generale, proclamato da Cgil e Uil. Un ulteriore atto di responsabilità per il nostro ruolo perché il Governo non ha fornito ancora, purtroppo, risposte chiare e concrete ai problemi del Paese, ancora “smarrito” per l’effetto della pandemia con una crescita del disagio e della diseguaglianza sociale. Le disuguaglianze generazionali e di genere, i diritti di cittadinanza limitati in sanità istruzione e mobilità, le inefficienze [Leggi tutto]

NUOVO INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO: UIL RINNOVA IMPEGNO A SOSTEGNO CAMPAGNA “ZERO MORTI SUL LAVORO”

Di |2021-09-18T12:41:16+02:0010 Settembre 2021|Segreteria Generale|

Siamo costretti ad aggiornare la tristissima lista di morti sul lavoro in Basilicata: oggi è morto all’ospedale San Carlo di Potenza un operaio di 39 anni – Cosimo Ritto – a causa dell’ennesimo incidente avvenuto questa volta in un impianto industriale di Genzano di Lucania. La Uil Basilicata esprime il cordoglio alla famiglia dell’operaio, sollecita indagini rigorose per ricostruire l’incidente e risalire ad eventuali responsabilità, rinnovando l’impegno a sostegno della campagna “Zero morti sul lavoro”, avviata dal 5 marzo scorso, che è parte integrante dell’iniziativa unitaria Cgil, Cisl, Uil denominata “Fermiamo le stragi”. Ancora una volta sono gli impianti [Leggi tutto]

IL FONDO SOVRANO NORVEGESE HA REGISTRATO NEL PRIMO SEMESTRE 2021 PROFITTI PER 94 MILIARDI DI EURO. QUANTO AVREBBE PRODOTTO IL FONDO LUCANO?

Di |2021-09-10T08:32:54+02:0020 Agosto 2021|Segreteria Generale|

È una domanda legittima almeno per noi della Uil che con il Centro Studi sociali e del lavoro e il supporto del Censis già nel 2018 abbiamo lanciato l’idea progettuale con un calcolo preciso: per ogni euro depositato nel Fondo si possono creare circa 1,7 euro di redditi da investimenti per lo sviluppo e per nuova occupazione Il fondo sovrano Norvegese – è di ieri la notizia – ha reso il 9,4% nel primo semestre del 2021, registrando profitti per circa 94 miliardi di euro. Quanto avrebbe prodotto il fondo sovrano della Basilicata alimentato dalle royalty del petrolio [Leggi tutto]

BILANCIO SOCIALE INPS, TORTORELLI (UIL): “POLITICHE ATTIVE LAVORO PER SUPERARE SACCHE POVERTÀ E CIG”

Di |2021-09-02T08:42:20+02:0016 Luglio 2021|Segreteria Generale|

“La pandemia ci ha messo di fronte a situazioni nuove per tanti aspetti inedite. Uno dei primi temi affrontati dal sindacato, insieme a Confindustria, con le Prefetture e i datori di lavoro è stato come riaprire le aziende, perché tutti abbiamo messo al centro il tema importante della ripresa del lavoro”. Lo ha sostenuto il segretario generale della Uil Basilicata Vincenzo Tortorelli intervenendo alla presentazione del rendiconto sociale dell’Inps per il 2019-2020 sottolineando che “il bilancio sociale INPS ci restituisce una lettura dell’assetto sociale della nostra regione dove ancora sono presente tante sacche di povertà. Bisogna dunque rafforzare [Leggi tutto]

LA UIL ARTIGIANATO BASILICATA DISCUTE DI SICUREZZA, SOSTEGNO AL REDDITO E SANITA’ INTEGRATIVA

Di |2021-05-30T10:02:01+02:0019 Maggio 2021|Artigianato|

Nel pomeriggio di martedì presso la sede regionale della UIL lucana in modalità webinair, alla presenza in collegamento da Roma del Responsabile nazionale del coordinamento UIL Artigianato e vicepresidente nazionale EBNA, Mauro Sasso, si è tenuto il Coordinamento Regionale della UIL Artigianato Basilicata. Ad introdurre i lavori il coordinatore regionale Diego Sileo che ha posto al centro del dibattito, ai segretari di categoria, delegati di bacino e  membri della struttura UIL collegati, una relazione introduttiva sulla situazione del sistema bilaterale lucano puntando l’accento sul grande lavoro dell’EBAB e delle parti sociali nella salvaguardia del reddito dei lavoratori dipendenti [Leggi tutto]

NEL PRIMO TRIMESTRE 2021 RICONOSCIUTE IN BASILICATA 5,4 MILIONI DI ORE CIG EMERGENZA COVID-19

Di |2021-05-30T09:58:52+02:0022 Aprile 2021|Segreteria Generale|

Nel primo trimestre dell’anno in Basilicata sono state riconosciute circa 5,4 milioni di ore di cassa integrazione guadagni ordinaria che si riferiscono quasi interamente alla causale ‘emergenza sanitaria COVID-19’. Uil Basilicata citando il Report mensile di aprile dell’Inps. Alle ore di cig ordinaria vanno aggiunte 1,6 milioni di ore sui Fondi Solidarietà, 1,3 milioni di ore di cig in deroga e circa 143mila ore di cig straordinaria. “I dati – commenta il segretario regionale Uil Vincenzo Tortorelli – rafforzano la richiesta che la Uil ha presentato al Ministro Orlando di prorogare il blocco dei licenziamenti, tenuto conto anche [Leggi tutto]

Stellantis, modello Melfi e nuovo piano per la crescita ed il lavoro in Basilicata

Di |2021-05-02T11:36:47+02:0017 Aprile 2021|Segreteria Generale|

Dopo il primo confronto Stellantis-sindacati di categoria a Torino contestualmente alle priorità – difesa della produzione e dell’occupazione diretta ed indotta – si deve pensare al futuro. Per questo la questione delle nuove scelte di politica dell’auto con Stellantis e per lo stabilimento di Melfi può essere centrale in un piano della ripresa post Covid nella regione e nel nostro Paese. L’auspicio e l’impegno di tutte le parti in campo deve tendere a costruire relazioni costruttive ed efficaci per mettere in valore, anche con la nuova primaria azienda mondializzata di Stellantis, il patrimonio complessivo di produzione e di [Leggi tutto]

GRANDE PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI ALLA PRIMA INIZIATIVA DI MOBILITAZIONE

Di |2021-05-02T11:35:50+02:0031 Marzo 2021|Segreteria Generale|

Una grande partecipazione di lavoratrici e lavoratori ha caratterizzato la prima giornata di mobilitazione organizzata dalle segreterie unitarie di Cgil Cisl Uil Basilicata davanti ai cancelli del Centro Oli Eni di Viggiano. Centinaia di operai - nel rispetto delle misure di sicurezza - hanno manifestato per chiedere alla Regione Basilicata che si faccia promotrice da subito di un tavolo di confronto con i vertici dell'azienda. Un dialogo quanto mai necessario con le società petrolifere per definire un piano strategico sull'energia che guardi alla sostenibilità ambientale e ad una transizione ecologica efficiente per mantenere i livelli occupazionali in una [Leggi tutto]

Torna in cima